Teatro Necessario Teatro dell'Arca Compagnia Teatrale Scatenati
ASSOCIAZIONE CULTURALE
TEATRO NECESSARIO ONLUS

BRUNO COLI

Bruno_ColiÈ nato a Genova nel 1957. Studia, dopo un inizio da autodidatta, con Mauro Balma, approfondendo le conoscenze della composizione contemporanea. Nello stesso periodo inizia a comporre musiche di scena. Per questo particolare lavoro gli saranno utilissime le esperienze fatte al fianco di Gino Negri, come allievo e assistente in numerose occasioni . I primi spettacoli per cui lavora, a Genova, sono legati all’ambiente universitario (L’Accordo di Brecht, per il Centro Universitario Teatrale) o a piccole ma importanti compagnie “off” come il Teatro Laboratorio, per il quale compone la musica di moltissimi spettacoli, da La Mandragola di Machiavelli per la regia di Giuliana Manganelli a L’Architetto e l’Imperatore di Assiria per la regia di Vito Malcangi, a Il Maestro Pip e Trappola per Topi, per la regia di Vanni Valenza.

Per lo stesso regista compone la musica di scena e le canzoni del Marat–Sade di Peter Weiss.

Poco tempo dopo scrive le musiche di scena de I Due Gemelli Rivali e de La Brocca Rotta con Lina Volonghi, regia di Marco Sciaccaluga, per il Teatro Stabile di Genova.

Per più di un anno, agli inizi degli anni ottanta, lavora come programmista-regista alla Rai (sede regionale per la Liguria), occupandosi della realizzazione e della conduzione di programmi radiofonici a diffusione regionale, ma anche come musicista per produzioni nazionali.

In seguito lavora con il Teatro Stabile di Torino, per il quale ha composto le musiche per spettacoli come Il Viaggio Incantato e Le Astuzie di Scapino – regia di Franco Passatore, e con altre importanti compagnie teatrali italiane, tra le quail principalmente la “Plexus” di Lucio Ardenzi, produttore che ha svolto un ruolo fondamentale nella sua formazione teatrale. Per Lucio Ardenzi Coli ha composto le musiche de Il Gioco delle Parti con Alberto Lionello, per la regia di Egisto Marcucci Fiore di Cactus con Andrea Giordana e Ivana Monti, regia di Giorgio Albertazzi , Il Malato Immaginario con Turi Ferro (anche regista, con il figlio Guglielmo) La Cena dei Cretini con Enrico Beruschi – regia di Filippo Crivelli; La Luna degli Attori con Giorgio Albertazzi e Anna Proclemer – regia di Tonino Pulci; Ninotchka, con Claudia Koll e la regia di Crivelli; Funny Money, per la regia di Patrick Rossi Gastaldi e l’interpretazione di Marco Columbro, fino alla riedizione del 2005 del Malato Immaginario di Molière, per la regia di Guglielmo Ferro con Massimo Dapporto protagonista.

Tra gli altri spettacoli si ricordano: Filumena Marturano con Valeria Moriconi, La Nostra Anima di Savinio (Festival di Spoleto 1991) sempre con Valeria Moriconi e La Donna Serpente – tutti questi per la regia di Egisto Marcucci e Il Borghese Gentiluomo con Ernesto Calindri, per la regia di Filippo Crivelli

Numerose le produzioni per il Gruppo della Rocca, tra cui Turandot di Brecht, Le Preziose Ridicole di Molière e Rinoceronti di Jonesco – regie di Roberto Guicciardini; Un Re in Ascolto di Calvino e Le Interviste Impossibili – regie di Oliviero Corbetta; Infine Scapino! – regia di Filippo Crivelli.
Da moltissimi anni collabora, componendo musiche per i suoi spettacoli, tra i quali si possono ricordare Mimosaurus e Smoke gets in your eyes, con l’attore-mimo-regista Emilio Frattini.

Risale ai primi anni ottanta la lunga e proficua collaborazione di Bruno Coli con il Teatro della Tosse di Genova. Si possono ricordare, tra I molti spettacoli, Storia Vera di Piero d’Angera di Dario Fo – regia di Tonino Conte; Il Frigorifero di Copi e La Biscazziera di Susanne Centelivre – regia di Nicholas Brandon; I Paladini di Francia di Emanuele Luzzati – regia di Enrico Campanati; La Famiglia Mastinu di Alberto Savinio – regia di Egisto Marcucci; Dodici Cenerentole in cerca d’autore – regia di Filippo Crivelli. Per lo stesso regista compone in seguito le musiche de Il Conte Chicchera (operina composta su un vecchio libretto di Goldoni) e di Voilà Labiche!, spettacolo tratto dal vaudeville Il Cappello di Paglia di Firenze.

Nel 1999 scrive il musical per ragazzi Esopo Opera Rock, libretto di Stefano Curina, regia di Sergio Maifredi. Lo spettacolo da allora continua ad essere replicato ogni anno, attirando migliaia di giovani spettatori. Si calcola che ad oggi abbia superato le 350 repliche. Negli ultimi anni Esopo Opera Rock ha conosciuto anche una nuova dimensione “operistica”, essendo prodotto e rappresentato in teatri lirici, oltre ad essere uno degli spettacoli più rappresentati dalle scuole in occasione dei “saggi” di fine anno. Dal 2007 la produzione di Esopo Opera Rock è passata a Paperplane, per cui Bruno Coli ha scritto un altro musical, basato sui miti dell’antichità, dal titolo Mitico!

Lo stesso anno 1999 segna il suo debutto cinematografico. È infatti co-autore (con Ennio Morricone) delle musiche del film per la tv Nanà, diretto da Alberto Negrin.

A questo seguono, negli anni recenti, le musiche di tre balletti composti per la Compagnia di Danza del Teatro Nuovo di Torino; e quelle per gli spettacoli Anfitrione di Plauto e Antigone di Sofocle – regia di Adriana Innocenti, e Trappola per Topi di Agatha Christie – regia di Stefano De Luca.
Nell’estate del 2001 va in scena, a Milano, al Teatro Filodrammatici, la sua opera Didone Abbandonata, libretto di Pietro Metastasio integralmente rimusicato per i neo diplomati dell’Accademia dei Filodrammatici, regia di Sergio Maifredi. Nello stesso anno è autore delle musiche di scena per Il Racconto d’Inverno di Shakespeare con Giulio Brogi e Pamela Villoresi – Teatro Stabile di Palermo – regia di Roberto Guicciardini e It had to be you , con Mario Zucca – regia di Oliviero Corbetta.

Per il Teatro della Tosse ha composto e rappresentato a Genova in anni più recenti, numerose canzoni cantate da grandi gruppi di ragazzi, in occasione di manifestazioni importanti e rappresentazioni teatrali come La Storia in Gioco o La Ballata di Colombo il Sognatore, a cui sono seguiti altri spettacoli cantati in forma di oratorio, con testi di Tonino Conte, incentrati su famosi personaggi genovesi, come Simon Boccanegra, Paganini e Garibaldi. Analoghe “cantate”, sempre su figure rappresentative della città e della regione sono state prodotte da Teatri Possibili Liguria: Guglielmo Embriaco, Andrea Doria, Cycnus e Balilla, tutte per la regia di Sergio Maifredi e con testi di Fabrizio Gambineri.

Nel 2007 compone le musiche per il musical I ragazzi alla Guerra di Troia (Festival di Vignale Danza – Regia di Girolamo Angione)
E’ inoltre autore di molte musiche composte per la televisione e per la radio (RAI), tra cui le sigle per i fortunati giochi a premi estivi di Radio2 Estival, Mr. Radio e Alta Definizione. E’ stato ideatore, regista e conduttore di trasmissioni musicali di Radiouno (La Cucina delle Note e Tutto fa Musica).

Negli ultimi anni si è anche assiduamente dedicato a laboratori di teatro integrato, con compagnie che riuniscono, allo scopo di favorirne l’integrazione, ragazzi disabili e normodotati. Gli esiti di questo lavoro sono stati quattro musicals messi in scena con la collaborazione del Teatro di Genova. Si tratta de Il Congresso degli Uccelli, L’Isola ke non c’è , Storie di Gatti e di Gabbiani, per la regia di Sandro Baldacci e de L’Anima Buona del Pianeta Sezuan regia di Mauro Pirovano e Mirco Bonomi. Testi delle canzoni di Stefano Curina .Nella stagione 2003 – 2004 va in scena, all’Auditorium del Teatro Carlo Felice di Genova una sua operina per bambini intitolata Opera Magica con libretto di Fabrizio Gambineri e regia di Enrico Campanati.

Nel 2006 è andato in scena il musical dal titolo Scatenati, rappresentato al Teatro Modena di Genova con una compagnia formata da detenuti della Casa Circondariale di Marassi. Testo di Fabrizio Gambineri e regia di Sandro Baldacci. Nell’anno seguente, il nuovo spettacolo recitato dai detenuti di Marassi Sono felice per te con la stessa squadra, (Gambineri-Coli-Baldacci) che è stato anche in tournée al Teatro Nuovo di Torino nell’Aprile del 2008. A questi fanno seguito, negli anni seguenti, altri due musicals: Mahagonny (2009) ed Endurance (2010).

La sua opera The Tell Tale Heart, su testo (musicato integralmente e in lingua originale) di Edgar Allan Poe, inserita nella Stagione Lirica del Teatro Sociale di Rovigo, va in scena nei giorni 11, 12 e 14 novembre 2004. Ne è interprete il baritono Marcello Lippi, Flavio Emilio Scogna dirige l’orchestra “Filarmonia Veneta Gian Francesco Malipiero”, per la regia di Nicholas Brandon con le scene di Paola Ratto e i costumi di Bruno Cereseto. L’opera riceve ottime recensioni dalla critica e procura all’autore nuove interessanti commissioni nel campo del teatro lirico per gli anni a venire. In forma di concerto per pianoforte e voce, The tell Tale Heart è stata presentata a due convegni internazionali su Edgar Allan Poe, (Università de Nice gennaio 2009) e Università de Mons (Belgio).

Per il Teatro dell’Opera di Nizza ha composto un’azione scenica dal titolo Le Gentilhomme Ivre che è andata in scena nel marzo 2009, diretta da Marco Guidarini, all’Auditorium del Museo Chagall della città francese.

Per qualche anno ha collaborato, tenendo lezioni e laboratori sul teatro musicale, con il Dipartimento Arte Musica e Spettacolo (DAMS) dell’Università di Genova, con sede a Imperia.

Nel 2008 ha composto le musiche di Vero West di Sam Shepard per la regia di Sergio Maifredi, produzione Teatri Possibili. Sempre con lo stesso regista ha composto la colonna Sonora di Sirene (Teatro Giacosa di Ivrea).

Nel 2010, in occasione del centocinquantesimo anniversario della partenza dei Mille dallo scoglio di Quarto, è stato incaricato di comporre una cantata (Cantata dei Mille), che è stata eseguita (organizzazione Paperplane) in diverse occasioni da un coro di oltre mille bambini delle scuole primarie genovesi. Nel maggio 2011 una nuova cantata, sempre da lui composta e dedicata all’unità d’Italia, ha visto raddoppiato il numero dei coristi, che a Genova in Piazza De Ferrari hanno cantato in più di 2000, alla presenza delle autorità cittadine.

Dal gennaio 2009 è in repertorio al Teatr Nowy di Poznan (Polonia) Il Raggiratore (Oszust) di C. Goldoni per regia di Sergio Maifredi con sue musiche. A questo spettacolo ha fatto seguito, nel 2011 Lo Sceicco Bianco , versione teatrale del film di Federico Fellini, con musiche originali integrate dai celeberrimi temi di Nino Rota.

Il 29 Aprile 2010 ha debuttato, per rimanere in repertorio del Hans Otto Theater, un’allestimento della Trilogia della Villeggiatura (Trilogie der Sommerfrische) di Goldoni, per la regia di Matthias Brenner, con le musiche di scena di Bruno Coli, nello splendido teatro barocco della Reggia di Sans Souci a Potsdam (Germania).

Il 25 gennaio 2012 è andata in scena, al Teatro Carlo Felice di Genova la sua opera Oz on the road libretto di Fabrizio Gambineri e regia di Emanuele Conte. Orchestra del Teatro Carlo Felice diretta dal compositore.

L’ultimo lavoro da lui composto è il musical Giulietta e Romeo live 3d il cui debutto è previsto a Ferrara per metà febbraio 2012. Da lì lo spettacolo inizierà un tour che, in questa stagione, toccherà una ventina di città italiane, per un totale di una cinquantina di repliche. Produzione Musical Emotion – Regia di Claudio Insegno.

Per il 6 ottobre 2012 è prevista la prima rappresentazione assoluta di una sua nuova opera comica, tratta da un’altro racconto di E.A.Poe dal titolo The Angel Of The Odd al Teatro Wielki – Teatro dell’Opera di Poznan.